lunedì 4 febbraio 2013

Identificato meccanismo endogeno con ruolo anti-metastasi

La scoperta apre prospettive terapeutiche per il controllo dello sviluppo della metastasi nel tumore.

metastasi

GATA3, questo il nome di una molecola espressa a livello intracellulare che agirebbe a monte di un meccanismo deputato a mantenere l’identità cellulare delle cellule mammarie evitando il loro differenziamento in cellule mesenchimali dotate di capacità migratoria e invasiva.

La scoperta giunge dai ricercatori del dipartimento di scienze biomediche dell’Università di San Francisco. GATA3, in quanto fattore trascrizionale, agirebbe favorendo l’espressione di un particolare tipo di molecola biologica, un microRNA, in questo caso miR-29b.
I micro RNA sono particolari strutture costituite da acidi nucleici che agiscono attraverso un meccanismo soppressivo  nei confronti di altri geni mediando la degradazione dei loro trascritti di RNA. Ebbene, il nuovo “asse molecolare” descritto sarebbe in grado di limitare i fenomeni che conducono alla perdita dell’identità epiteliale delle cellule mammarie aprendo la strada alla loro invasività e diffusione nei tessuti dell’organismo e all’angiogeniesi.

Queste conclusioni sono supportate dall’osservazione che i tumori che presentano una minore espressione della molecola miR-29b presentano più frequentemente un fenotipo metastatico. Nonostante la scoperta sia recente e il meccanismo necessiti una più approfondita caratterizzazione funzionale, i ricercatori hanno sottolineato come questo asse potrebbe in futuro rappresentare il bersaglio per trattamenti mirati destinati a limitare la formazione di metastasi nelle pazienti affette da tumore al seno.

Source:Chou J, Lin JH, Brenot A, Kim JW et al. GATA3 suppresses metastasis and modulates the tumour microenvironment by regulating microRNA-29b expression. Nat Cell Biol. 2013